Dibattito sulla ‘rottura’ del “modo di produzione feudale”: il ruolo del capitale commerciale

"Per quanto concerne il concetto di «modo di produzione feudale» occorre aggiungere, alla constatazione della funzione marginale e subalterna rispetto al discorso centrale di Marx, una altrettanto ovvia considerazione sul carattere niente affatto originale e specifico della periodizzazione marxiana. In…

Commenti disabilitati su Dibattito sulla ‘rottura’ del “modo di produzione feudale”: il ruolo del capitale commerciale

‘Marx coglie per primo la tendenza allo sviluppo manifatturiero dell’area germanica’

"Le fabbriche che già a fine Settecento sorgevano in Germania sul modello inglese si differenziavano dalle manifatture principalmente per la meccanizzazione del lavoro in virtù del progresso tecnico. Qui la macchina cominciava se non a sostituire il lavoro manuale, perlomeno…

Commenti disabilitati su ‘Marx coglie per primo la tendenza allo sviluppo manifatturiero dell’area germanica’

Marx a più riprese sottolinea come la lettura delle parti più teoriche del suo libro presuppone un notevole sforzo intellettuale

"La 'Prefazione' alla prima edizione del 'Capitale' (1867) si conclude con queste parole: «Sarà per me benvenuto ogni giudizio di critica scientifica. Per quanto riguarda i pregiudizi della cosiddetta 'opinione pubblica', alla quale non ho fatto mai concessioni, per me…

Commenti disabilitati su Marx a più riprese sottolinea come la lettura delle parti più teoriche del suo libro presuppone un notevole sforzo intellettuale

Gli strali di Marx ed Engels contro il ‘socialismo volgare’

"I termini «socialismo» e «socialista» sono spesso usati, talora con disinvoltura , talora con un preciso sottofondo di scherno, generando non pochi equivoci. Era avvenuto in Germania, nei primi anni Settanta, quando ad Eisenach fu fondato, esattamente nel 1872, un…

Commenti disabilitati su Gli strali di Marx ed Engels contro il ‘socialismo volgare’

Gli studi di Engels sulla famiglia borghese e sui danni provocati dal capitalismo

"Il diciannovesimo secolo ha visto in azione un potente movimento finalizzato a riparare quelli che erano considerati i danni provocati dal capitalismo industriale. Vi presero parte riformatori di ogni colore. Questo interessamento diede origine a una più ampia riconsiderazione della…

Commenti disabilitati su Gli studi di Engels sulla famiglia borghese e sui danni provocati dal capitalismo

Lenin:  non si può fare la rivoluzione con le buone maniere, tra gentiluomini

"L'offensiva tedesca ci mise di fronte a difficoltà insormontabili, in un momento in cui non avevano alcun mezzo per risolverle, né l'elementare possibilità di trovare o di creare tali mezzi. Cominciammo col preparare un appello. Ne approntai uno dal titolo:…

Commenti disabilitati su Lenin:  non si può fare la rivoluzione con le buone maniere, tra gentiluomini

I ‘diritti dell’uomo’ non sono altro che i diritti del membro della società borghese, ossia dell’uomo egoista, dell’uomo separato dall’uomo e dalla comunità

"Secondo Bauer l'uomo deve sacrificare il «privilegio della fede», per poter ricevere gli universali diritti dell'uomo. Esaminiamo un momento i pretesi diritti dell'uomo, e proprio nella loro configurazione autentica, cioè la configurazione da essi assunta presso i loro scopritori, i…

Commenti disabilitati su I ‘diritti dell’uomo’ non sono altro che i diritti del membro della società borghese, ossia dell’uomo egoista, dell’uomo separato dall’uomo e dalla comunità

Le crisi economiche del capitalismo sono fenomeni senza paragone, quali in precedenza non si erano mai conosciuti

"Il capitalismo tende ad estendere la produzione illimitatamente, a sviluppare la sua azione nel mondo intero, a considerare tutti gli esseri come clienti potenziali (a questo proposito si può sottolineare una divertente contraddizione di cui Marx ha già parlato: ogni…

Commenti disabilitati su Le crisi economiche del capitalismo sono fenomeni senza paragone, quali in precedenza non si erano mai conosciuti

‘L’acquisizione della Terra al comunismo non è cosa di domani’, ma più larghi si fanno i confini del mondo borghese, più precise e sicure divengono le aspettative della nuova società

"A quanti furono comunisti ideologici, religiosi ed utopistici, o a dirittura profetici od apocalittici, parve sempre in passato, che il regno della giustizia, della eguaglianza e della felicità dovesse avere per teatro il mondo intero. Per ora la conquista del…

Commenti disabilitati su ‘L’acquisizione della Terra al comunismo non è cosa di domani’, ma più larghi si fanno i confini del mondo borghese, più precise e sicure divengono le aspettative della nuova società