Lo sviluppo della socialdemocrazia tedesca, a partire dal 1878 e di riflesso il suo influsso sul movimento operaio europeo e specie sul mondo sociale e del lavoro italiano

"La vera diffusione del marxismo comincia più tardi. E' collegata agli effetti della Comune, tradotti in chiave italiana non solo dalle polemiche di Mazzini con Marx ma anche dalle risposte di Engels e dal rilievo assunto, nella volgarizzazione dei temi…

Commenti disabilitati su Lo sviluppo della socialdemocrazia tedesca, a partire dal 1878 e di riflesso il suo influsso sul movimento operaio europeo e specie sul mondo sociale e del lavoro italiano

‘La sorgente incantata, da cui pioveva il capitale ai fabbricanti di plusvalore, sotto forma di anticipi o anche di regalo, fu spesso il tesoro pubblico’

"La grande influenza del debito pubblico e del corrispondente sistema fiscale sulla capitalizzazione della ricchezza e sulla espropriazione delle masse, ha indotto una folla di scrittori, come William Cobbett, Doubleday e altri, a cercavi, a torto, la causa prima della…

Commenti disabilitati su ‘La sorgente incantata, da cui pioveva il capitale ai fabbricanti di plusvalore, sotto forma di anticipi o anche di regalo, fu spesso il tesoro pubblico’

La ‘Storia della rivoluzione’ di Trotsky: nessun’altra grande rivoluzione fu fortunata come quella russa a trovare uno storico di genio in uno dei suoi capi supremi

"The writers of official Communism have for so long purveyed the historical forgeries and myths produced by the Stalinist school of falsification that even when they have been free to jettison some of these, they have not been able to…

Commenti disabilitati su La ‘Storia della rivoluzione’ di Trotsky: nessun’altra grande rivoluzione fu fortunata come quella russa a trovare uno storico di genio in uno dei suoi capi supremi

‘L’Associazione internazionale dei lavoratori (1864) era il ‘Manifesto’ di Marx ed Engels messo in esperimento’

"Fui costretto a narrare la dissoluzione dell'Internazionale presupponendo gli effetti della guerra Franco-Prussiana del 1870-71, e la sommosso comunarda, e le leggi di eccezione, e le scissure interne della Internazionale come accade sempre quando un fatto violento od inaspettato suscita…

Commenti disabilitati su ‘L’Associazione internazionale dei lavoratori (1864) era il ‘Manifesto’ di Marx ed Engels messo in esperimento’

La società borghese è la più complessa e sviluppata organizzazione storica della produzione… ma in essa si trascinano ancora residui parzialmente non superati delle società del passato

"L'esempio del lavoro mostra in modo evidente che anche le categorie più astratte, sebbene siano valide - proprio a causa della loro natura astratta - per tutte le epoche, sono tuttavia, in ciò che vi è di determinato in questa…

Commenti disabilitati su La società borghese è la più complessa e sviluppata organizzazione storica della produzione… ma in essa si trascinano ancora residui parzialmente non superati delle società del passato

‘Trotsky si lasciò pesantemente condizionare dal peggioramento delle condizioni di salute di Lenin’

"La «riluttanza di Trotsky ad agire» (7) contro Stalin costituisce un punto di snodo cruciale della battaglia antiburocratica di cui Lenin si era fatto iniziatore. Buranov vi fa ovviamente cenno, ma senza spingersi troppo in là nella sua ricognizione storico-politica…

Commenti disabilitati su ‘Trotsky si lasciò pesantemente condizionare dal peggioramento delle condizioni di salute di Lenin’

«Fratellanza universale dei popoli», «giustizia», «umanità», «libertà», «uguaglianza», «fraternità», «indipendenza»: la «moderna mitologia» e la «trivialissima retorica da politicanti» della borghesia

"Quanto questo problema [la questione polacca e la borghesia tedesca, ndr] interessasse da vicino la 'Neue Rheinische Zeitung' [giornale di cui Marx era redattore capo, ed Engels, Dronke, Weerth e i due Wolff membri del comitato di redazione, ndr] lo…

Commenti disabilitati su «Fratellanza universale dei popoli», «giustizia», «umanità», «libertà», «uguaglianza», «fraternità», «indipendenza»: la «moderna mitologia» e la «trivialissima retorica da politicanti» della borghesia

Karl Liebknecht, Rosa Luxemburg, Trotsky e la formula di Lenin del «disfattismo rivoluzionario»

"La formule du «défaitisme révolutionnaire» - une de celles qui ont fait s'entredéchirer les socialistes au dêbut de ce siècle dans les réunions obscures - est sans doute l'une des rares à avoir connu un étonnant destin. (…) Lorsqu'éclate la…

Commenti disabilitati su Karl Liebknecht, Rosa Luxemburg, Trotsky e la formula di Lenin del «disfattismo rivoluzionario»
Chiudi il menu