Sui concetti di aristocrazia operaia e socialimperialismo

"[M]olti autori hanno richiamato l'attenzione sulla funzione integratrice che l'espansione imperiale può avere nella creazione di una solidarietà. In questo senso la nozione marxiana di «aristocrazia operaia» così come viene discussa da Engels, Lenin e Gramsci e la teoria nazionalista…

Commenti disabilitati su Sui concetti di aristocrazia operaia e socialimperialismo

Vittoria del proletariato e sviluppo ininterrotto della rivoluzione

"Ventidue anni fa scrivevo: «Quando i giornali socialisti hanno formulato l'idea di 'una rivoluzione ininterrotta', che collegasse il rovesciamento dell'assolutismo e della servitù alla rivoluzione socialista attraverso una serie di conflitti sociali crescenti, la rivolta di sempre nuovi strati popolari…

Commenti disabilitati su Vittoria del proletariato e sviluppo ininterrotto della rivoluzione

'Con il suo "infantile" comunismo, W. Weitling, può essere considerato il primo comunista tedesco'

"L'accentuarsi della tendenza socialista portò alla nascita della Lega dei giusti (Bund der Gerechten), che, pur rimanendo segreta, estese la propria attività di propaganda alla Svizzera, alla Germania e all'Inghilterra: la direzione, in precedenza esclusivamente «borghese», fu assunta da un…

Commenti disabilitati su 'Con il suo "infantile" comunismo, W. Weitling, può essere considerato il primo comunista tedesco'

La dialettica, «il processo ininterrotto del divenire e della trasformazione»

"A proposito del concetto di immanenza, Gramsci spiegherà che bisogna intendere il termine metaforicamente, cioè: esso rimane come «significante» ma assumendo un altro significato rispetto a quello tradizionalmente fissato dalla filosofia idealistica. Con la dialettica, siamo di fronte allo stesso…

Commenti disabilitati su La dialettica, «il processo ininterrotto del divenire e della trasformazione»

Un'interpretazione del fascismo in Germania negli anni '20-'30

"Il modello teorico cui Thalheimer [August Thalheimer, dirigente con Heinrich Brandler del partito comunista tedesco di opposizione, KPDO, ndr] si rifà per l'analisi del fascismo è quello elaborato da Marx nei confronti della presa del potere di Napoleone III in…

Commenti disabilitati su Un'interpretazione del fascismo in Germania negli anni '20-'30

'Lenin: tra sindacato e partito devono sussistere stretti legami'

"(...) Lenin vede nel movimento operaio internazionale molte forze che si attestano in posizioni di mera lotta sindacale o di riformismo politico, come testimoniano le sue dure critiche ai fabiani, alle 'trade-unions', a Gompers, agli «economisti» brentaniani. In 'Che fare?'…

Commenti disabilitati su 'Lenin: tra sindacato e partito devono sussistere stretti legami'

I rapporti di potenza si modificano, nei partecipanti alla spartizione [imperialista], difformemente

"Se la critica teorica che Kautsky fa dell'imperialismo non ha nulla in comune col marxismo, ma ha unicamente valore per la propaganda pacifista e per il conseguimento dell'unità con gli opportunisti e i socialsciovinisti, è appunto perché nasconde ed elude…

Commenti disabilitati su I rapporti di potenza si modificano, nei partecipanti alla spartizione [imperialista], difformemente