Engels: il proletariato vittorioso dovrà imporre quella rivoluzione economica della società senza la quale l’intera vittoria si concluderebbe necessariamente in una sconfitta

"Marx e io, a partire dal 1845 abbiamo sostenuto il punto di vista che 'una' delle conseguenze finali della futura rivoluzione proletaria sarà la progressiva dissoluzione e infine la scomparsa dell'organizzazione politica definita col nome di 'stato', un'organizzazione il cui…

Commenti disabilitati su Engels: il proletariato vittorioso dovrà imporre quella rivoluzione economica della società senza la quale l’intera vittoria si concluderebbe necessariamente in una sconfitta

La controversia sul programma di Erfurt della Socialdemocrazia tedesca (1891): Lenin: ‘Lo condividiamo’

"Il programma di Erfurt del 1891 rispecchia due elementi essenziali della strategia del partito [socialdemocratico tedesco] uscito dal regime delle leggi eccezionali bismarckiane: la convinzione che gli inasprimenti dei conflitti di classe e la decadenza della borghesia capitalistica siano inarrestabili…

Commenti disabilitati su La controversia sul programma di Erfurt della Socialdemocrazia tedesca (1891): Lenin: ‘Lo condividiamo’

‘La famosa “teoria dell’offensiva”, nata dalla creatività teorica di Bucharin, purtroppo fu applicata in Germania da Béla Kun – una “belakuneria”, disse Lenin’

"Il est vrai que la «Gauche allemande» qui correspondit en 1926-27 à l'Opposition unifiée en Union soviétique avait, à la difference de l'Opposition de gauche du bien d'autre pays, une existence réelle et, pour une opposition dans un PC, un…

Commenti disabilitati su ‘La famosa “teoria dell’offensiva”, nata dalla creatività teorica di Bucharin, purtroppo fu applicata in Germania da Béla Kun – una “belakuneria”, disse Lenin’

La «teoria dell’impoverimento» delle masse operaie era stata avanzata prima di ogni altro dagli economisti borghesi

"Ma è davvero una confutazione del 'Manifesto' la constatazione che la«funzione altamente rivoluzionaria» che esso attribuisce al modo di produzione capitalistico ebbe un respiro più lungo di quanto non gli attribuissero i suoi autori? E' legato con questo il fatto…

Commenti disabilitati su La «teoria dell’impoverimento» delle masse operaie era stata avanzata prima di ogni altro dagli economisti borghesi

«La riduzione della giornata lavorativa è il prerequisito essenziale per lo sviluppo delle energie umane che è il vero regno della libertà»

"In the debate over Britain's overwork culture, we often forget the issue's long historical roots. The negotiations over working time was central to the emergence and development of the trade union movement in industrial capitalism. Karl Marx saw clearly in…

Commenti disabilitati su «La riduzione della giornata lavorativa è il prerequisito essenziale per lo sviluppo delle energie umane che è il vero regno della libertà»

1919: ‘Gli operai italiani salutano i «sovietisti» russi ed esprimono l’augurio che il programma dei rivoluzionari russi e degli spartachisti tedeschi sia accettato in tutto il mondo’

"Riporto ora una breve citazione da un giornale italiano. Si tenta di isolarci dal resto del mondo in modo tale che noi riceviamo i giornali socialisti degli altri paesi come una grande rarità. Come una rarità ci è pervenuto un…

Commenti disabilitati su 1919: ‘Gli operai italiani salutano i «sovietisti» russi ed esprimono l’augurio che il programma dei rivoluzionari russi e degli spartachisti tedeschi sia accettato in tutto il mondo’

‘Il testo di Hegel contiene una critica a Kant. Marx, d’altra parte critica questo testo di Hegel…’

"Una discussione significativa, da parte di Marx, della 'Critica della ragion pura', nella sua opera, che noi si sappia, non esiste. C'è una presa di posizione, rapida ma essenziale, sulla 'Rechtlehre', cioè sullo scritto in cui Kant ha tracciato i…

Commenti disabilitati su ‘Il testo di Hegel contiene una critica a Kant. Marx, d’altra parte critica questo testo di Hegel…’

Leggendo e appuntando le memorie di Levasseur sulla rivoluzione francese, Marx rimase colpito dallo spirito rivoluzionario del periodo

"Marx avait lu à la hâte en 1843 le livre de Bailleul sur les 'Considérations' de Madame de Staël, sa première lecture sur l'histoire de la Révolution française, pendant l'été à Kreuznach - et y avait pris de brèves notes.…

Commenti disabilitati su Leggendo e appuntando le memorie di Levasseur sulla rivoluzione francese, Marx rimase colpito dallo spirito rivoluzionario del periodo

Trotsky e la questione degli Stati Uniti d’Europa

"Il riconoscimento e l'apprezzamento delle tendenze sociali afferenti all'organizzazione giuridica, economica e politica delle nazioni europee, che spingevano all'integrazione reciproca e alla fondazione degli Stati Uniti d'Europa, fecero anche parte del bagaglio ideologico di alcuni grandi interpreti del pensiero marxista…

Commenti disabilitati su Trotsky e la questione degli Stati Uniti d’Europa

Lenin, 1918. Il compito, più difficile (e il più meritorio), della rivoluzione socialista: saper ‘organizzare’ praticamente, amministrare

"Noi, partito dei bolscevichi, 'abbiamo convinto ' la Russia. 'Abbiamo conquistato' la Russia, l'abbiamo presa ai ricchi per darla ai poveri, l'abbiamo presa agli sfruttatori per darla ai lavoratori. Dobbiamo ora 'amministrarla'. E tutta l'originalità del momento attuale, tutta la…

Commenti disabilitati su Lenin, 1918. Il compito, più difficile (e il più meritorio), della rivoluzione socialista: saper ‘organizzare’ praticamente, amministrare
Chiudi il menu