“Noi, partito dei bolscevichi, ‘abbiamo convinto ‘ la Russia”

"Noi, partito dei bolscevichi, 'abbiamo convinto ' la Russia. 'Abbiamo conquistato' la Russia, l'abbiamo presa ai ricchi per darla ai poveri, l'abbiamo presa agli sfruttatori per darla ai lavoratori. Dobbiamo ora 'amministrarla'. E tutta l'originalità del momento attuale, tutta la…

Commenti disabilitati su “Noi, partito dei bolscevichi, ‘abbiamo convinto ‘ la Russia”

“La supposta esistenza indipendente e suprema dello Stato ‘è solo apparente’ ed è (…) in tutte le sue forme una ‘escrescenza’ della società”

"«Nell'esistenza di un popolo - scrive Hegel nel paragrafo 549, dedicato alla "Storia universale", dell''Enciclopedia' - lo scopo esistenziale è di essere uno Stato e di mantenersi come tale: un popolo senza formazione politica (una nazione come tale) non ha…

Commenti disabilitati su “La supposta esistenza indipendente e suprema dello Stato ‘è solo apparente’ ed è (…) in tutte le sue forme una ‘escrescenza’ della società”

La scienza, che costringe le membra inanimate del macchinario ad agire come un automa, non esiste nella coscienza dell’operaio, ma agisce – attraverso la macchina – come un potere estraneo su di lui

"Ma, una volta accolto nel processo produttivo del capitale, il mezzo di lavoro percorre diverse metamorfosi, di cui l'ultima è la 'macchina' o, piuttosto, un 'sistema automatico di macchine' (sistema di macchine; quello 'automatico' è solo la forma più perfetta…

Commenti disabilitati su La scienza, che costringe le membra inanimate del macchinario ad agire come un automa, non esiste nella coscienza dell’operaio, ma agisce – attraverso la macchina – come un potere estraneo su di lui

La grande industria è già entrata in conflitto con i rapporti di produzione borghesi che hanno preso il posto di quelli feudali

"Ma come erano sorte queste classi? Se a prima vista si poteva attribuire alla grande proprietà fondiaria, un tempo feudale, un'origine derivante da cause - almeno in primo luogo - politiche, nell'appropriazione violenta, ciò non era più possibile con la…

Commenti disabilitati su La grande industria è già entrata in conflitto con i rapporti di produzione borghesi che hanno preso il posto di quelli feudali

Millerand, Kautsty e altri. Le varie posizioni concilianti nei confronti dell’opportunismo

"La strategia dell'opposizione totale [in Francia, al governo di fronte popolare, ndr] fu contraddetta in maniera palese. Che ciò suscitasse notevoli resistenze ed esitazioni non può meravigliare, una volta analizzata la storia del problema. Basta ricordare il grande scalpore suscitato…

Commenti disabilitati su Millerand, Kautsty e altri. Le varie posizioni concilianti nei confronti dell’opportunismo

La religione è un prodotto dell’attività umana, non l’inverso: «l’uomo fa la religione, e non la religione l’uomo»

"Marx parte da una tesi che non sarà mai più abbandonata: «la critica della religione nell'essenziale è compiuta, e la critica della religione è il presupposto di ogni critica». Essa rappresenta il trascendentale per la prosecuzione della critica in critica…

Commenti disabilitati su La religione è un prodotto dell’attività umana, non l’inverso: «l’uomo fa la religione, e non la religione l’uomo»

“Mentre Proudhon scriveva il suo ‘La guerre et la paix’, Engels leggeva Clausewitz, e gli piaceva…”

"Mentre Proudhon scriveva il suo 'La guerre et la paix', Engels leggeva Clausewitz, e gli piaceva. Come scrisse al principio del 1858 in una ben nota lettera a Marx: «Ora leggo tra l'altro Clausewitz, 'Vom Kriege'. Strano modo di filosofare,…

Commenti disabilitati su “Mentre Proudhon scriveva il suo ‘La guerre et la paix’, Engels leggeva Clausewitz, e gli piaceva…”

Gli operai parigini hanno lottato da soli contro la borghesia armata, contro la guardia repubblicana e contro le truppe di linea. Hanno lottato con coraggio senza precedenti, uguagliato solo dalla brutalità, anch’essa senza precedenti, dei loro avversari

Il 23 giugno (1848). "Oggi i combattenti di febbraio si battono fra loro e - cosa mai successa - non c'è più indifferenza, ogni uomo capace di portare le armi combatte veramente, 'nella' barricata o 'davanti' alla barricata. Gli eserciti…

Commenti disabilitati su Gli operai parigini hanno lottato da soli contro la borghesia armata, contro la guardia repubblicana e contro le truppe di linea. Hanno lottato con coraggio senza precedenti, uguagliato solo dalla brutalità, anch’essa senza precedenti, dei loro avversari

Le violazioni della legge sono per lo più effetto di fattori economici che sfuggono al controllo del legislatore, ma dipende in certa misura dalle istituzioni sociali marchiare come crimini o come semplici infrazioni certe violazioni delle sue norme

"Ci dev'essere qualcosa di marcio nel cuore di un sistema sociale che accresce la sua ricchezza senza che diminuisca la sua miseria, in cui la criminalità cresce più rapidamente della popolazione. Vero è che se confrontiamo il 1855 con gli…

Commenti disabilitati su Le violazioni della legge sono per lo più effetto di fattori economici che sfuggono al controllo del legislatore, ma dipende in certa misura dalle istituzioni sociali marchiare come crimini o come semplici infrazioni certe violazioni delle sue norme