Lenin per «una maggiore attenzione allo sviluppo del proletariato rivoluzionario internazionale»

"Tuttavia, se il problema coloniale nel suo complesso cessa di preoccupare l'Internazionale, dal 1908 in poi si assiste alla presa di coscienza di un nuovo fenomeno: il risveglio dei popoli d'Oriente e, in particolare, dell'Asia. La conquista del potere da…

Commenti disabilitati su Lenin per «una maggiore attenzione allo sviluppo del proletariato rivoluzionario internazionale»

'Una guerra europea significa inevitabilmente una rivoluzione europea' (1906)

"La pace armata che si è instaurata in Europa dopo la guerra franco-prussiana era fondata su un equilibrio delle potenze europee che non presupponeva soltanto l'inviolabilità della Turchia, la spartizione della Polonia e la salvaguardia dell'Austria, questa specie di mantello…

Commenti disabilitati su 'Una guerra europea significa inevitabilmente una rivoluzione europea' (1906)

I negoziati di Brest-Litovsk e la lettera di Hilferding a Trotsky

"Quando venne a Vienna, Hilferding mi fece visita e una sera mi portò in un caffè in cui mi presentò ai suoi amici austro-marxisti. In occasione di brevi soggiorni a Berlino, anch'io andavo a trovarlo. In un caffè berlinese avemmo…

Commenti disabilitati su I negoziati di Brest-Litovsk e la lettera di Hilferding a Trotsky

Dialettica e immutabilità del sillogismo

"Human thought has assimilated the cosmogony of Kant and Laplace, the geology of Lyell, the biology of Darwin, the sociology of Marx, which analyze every existing thing in the process of its uninterrupted change, evolution, development, catastrophes, etc. But for…

Commenti disabilitati su Dialettica e immutabilità del sillogismo

'I comunisti sono i rappresentanti scientifici della classe proletaria'

"C'est la première fois  dans l'histoire qu'une classe révolutionnnaire se trouve dans une telle situation 'objective' qu'elle ne peut se libérer qu'en parvenant à une expression 'scientifique universelle' de ses intérêt vitaux. C'est un point que Marx avait mis en…

Commenti disabilitati su 'I comunisti sono i rappresentanti scientifici della classe proletaria'

'Il 'Che fare?' di Lenin, non poteva nel 1902 non trovarci entusiasti'

"Da tempo mi ero tuffato negli studi filosofici e la storia della filosofia mi era più familiare di quella del movimento rivoluzionario. Nondimeno l'idea di conoscere Plechanov, uno dei più illustri teorici dell'Internazionale socialista, mi solleticava. Guesde e Lafargue mi…

Commenti disabilitati su 'Il 'Che fare?' di Lenin, non poteva nel 1902 non trovarci entusiasti'

Il problema dei rapporti fra città e campagna nel basso Medioevo

"Le signorie; che a partire dal XIV secolo si formarono nella penisola italiana, possono essere state certamente una risposta a condizioni particolari, ma non si può negare che esse si svilupparono nell'ambito della naturale evoluzione della feudalità medievale. Città e…

Commenti disabilitati su Il problema dei rapporti fra città e campagna nel basso Medioevo

L'impiego di forme mercantili-monetarie da parte dello Stato socialista nel periodo di transizione

"Lenin, più acutamente di molti altri capi e teorici del comunismo a lui contemporanei, si accorse della necessità non solo di conservare, ma anche di normalizzare i rapporti mercantili-monetari nel primo periodo della conquista del potere. Ciò si vede fra…

Commenti disabilitati su L'impiego di forme mercantili-monetarie da parte dello Stato socialista nel periodo di transizione

Il tesoro catturato fuori d'Europa con il saccheggio rifluiva quivi e si trasformava in capitale

"Marx inizia la prefazione a 'Per la critica dell'economia politica' con questo periodo: «Considero il sistema dell'economia borghese nell'ordine seguente: 'capitale, proprietà fondiaria, lavoro salariato, Stato, commercio estero, mercato mondiale'». Quando scrisse il Primo libro di 'Das Kapital' aveva già…

Commenti disabilitati su Il tesoro catturato fuori d'Europa con il saccheggio rifluiva quivi e si trasformava in capitale
Chiudi il menu