‘Intelligente non è colui che non fa errori. (…) Intelligente è colui che non fa errori veramente sostanziali e che sa correggerli rapidamente e facilmente’

"Ma proprio nel senso che il partito presenta una struttura così unitaria che ogni mutamento di direzione nella lotta si traduce in una concentrazione ed in un raggruppamento di tutte le forze, ogni modificazione di atteggiamento si ripercuote sino al…

Commenti disabilitati su ‘Intelligente non è colui che non fa errori. (…) Intelligente è colui che non fa errori veramente sostanziali e che sa correggerli rapidamente e facilmente’

‘Lenin getta tutto il peso della sua autorità nella lotta contro le posizioni di Bogdanov, Bazarov, Lunacharskij e Suvorov’

"Nel 1908, in un'opera di cui si tende solitamente a sottovalutare il significato filosofico e l'incidenza culturale, Lenin scriveva, alludendo in particolare a Ostwald, Mach e Poincaré: «'Neppure una parola di nemmeno uno' di questi professori, capaci di produrre le…

Commenti disabilitati su ‘Lenin getta tutto il peso della sua autorità nella lotta contro le posizioni di Bogdanov, Bazarov, Lunacharskij e Suvorov’

«Non è argento quello che si invia in Spagna, è il sudore e il sangue degli indiani!»

"La manodopera e le condizioni di lavoro: «mitayos», schiavi, lavoratori liberi. Meno distruttivo, dal punto di vista demografico, del lavoro dei giacimenti, il lavoro delle miniere è tuttavia rimasto, nella storia, il simbolo dell'oppressione coloniale spagnola sugli indiani. Cosa pensarne?…

Commenti disabilitati su «Non è argento quello che si invia in Spagna, è il sudore e il sangue degli indiani!»

‘Il comunismo è l’organizzazione sociale oggettivamente necessaria’

"L'orizzonte in cui ormai l'uomo si muove è l'orizzonte del comunismo. E non paia azzardata questa affermazione solo per il fatto che il mondo ancora vive sotto il dominio del capitalismo, il terrore della sua violenza, la suggestione della sua…

Commenti disabilitati su ‘Il comunismo è l’organizzazione sociale oggettivamente necessaria’

Lenin: ‘Dopo la vittoria della rivoluzione proletaria in almeno un paese sviluppato si registrerà quasi certamente un cambiamento naturale, e cioè, la Russia, subito dopo ciò, diverrà un paese arretrato (nel senso sovietico e socialista)’

"Di una particolare «portata internazionale» della Nep aveva parlato, del resto, e nel modo più esplicito, lo stesso Lenin. «I problemi che noi affrontiamo per ora provvisoriamente da soli - si legge in uno scritto di quel periodo - sembrano…

Commenti disabilitati su Lenin: ‘Dopo la vittoria della rivoluzione proletaria in almeno un paese sviluppato si registrerà quasi certamente un cambiamento naturale, e cioè, la Russia, subito dopo ciò, diverrà un paese arretrato (nel senso sovietico e socialista)’

‘Lenin reagisce al libro di Bogdanov ‘Empiriomonismo’ con l’opera ‘Materialismo ed empiriocriticismo”

"La pubblicazione dell'opera di Lenin, 'Materialismo ed empiriocriticismo' in cui egli demolisce la filosofia empirista e in particolare le posizioni di Bogdanov e i suoi compagni segnò un momento cruciale nella storia del pensiero filosofico russo (Popkov, 2008). Il lavoro…

Commenti disabilitati su ‘Lenin reagisce al libro di Bogdanov ‘Empiriomonismo’ con l’opera ‘Materialismo ed empiriocriticismo”

1905: ‘Due anime nel partito: il gruppo di Lenin e quello di Bogdanov’

"Intorno al 1905, anno della mancata rivoluzione bolscevica, il quadro si presentava così contrapposto: da un lato, "materialisti dialettici" capeggiati da Lenin; dall'altro, 'Otzovisti' del gruppo 'Vpëriod (8), o più generalmente "machisti russi", con a capo Aleksandr Bogdanov (9). Lenin…

Commenti disabilitati su 1905: ‘Due anime nel partito: il gruppo di Lenin e quello di Bogdanov’

La corrispondenza di Friedrich Engels con Pasquale Martignetti

"La storia della dottrina e del partito politico non devono nulla a questo maestro elementare di Benevento [Pasquale Martignetti, ndr], degradato a scrivano, clamorosamente processato, sempre in bilico tra carcere ed emigrazione: perfino le sue traduzioni, a cui dedicò tutta…

Commenti disabilitati su La corrispondenza di Friedrich Engels con Pasquale Martignetti

Soltanto quando gli «strati inferiori» non vogliono più il passato e gli «strati superiori» non possono più vivere come in passato, si potrà instaurare ‘il regno del lavoro’

"Ciò che Marx disse nel 1872 sul Congresso dell'Aja - le cui decisioni divennero la base per la creazione di partiti politici nazionali autonomi della classe operaia - indica proprio questa esigenza di concretizzazione spinta fino agli usi e costumi…

Commenti disabilitati su Soltanto quando gli «strati inferiori» non vogliono più il passato e gli «strati superiori» non possono più vivere come in passato, si potrà instaurare ‘il regno del lavoro’